Quando le tue parole mi vennero incontro, le divorai con avidità; la tua parola fu la gioia e la letizia del mio cuore   (Ger 15,16)

La lectio divina consiste nel rimanere a lungo sopra un testo biblico, leggendolo e rileggendolo, quasi “ruminandolo” come dicono i Padri,  e spremendone, per così dire, tutto il “succo” perché nutra la meditazione e la contemplazione e giunga ad irrigare come linfa la vita concreta. (Benedetto XVI)